Tatuaggi Lauretani

La mia passione per tutto cio’ che e’ inerente alla storia del tatuaggio  e la mia collezione di arte e strumenti di ogni epoca e paese inerente a questo mondo  mi ha portato e ha sviluppato in me  la voglia  di riportare in auge  un antico rito  che veniva eseguito nelle terre marchigiane e piu’ precisamente a Loreto sede di un importante Santuario  meta di pellegrinaggi da parte di fedeli  provenienti da tutto il mondo.

In questo Santuario  situato nella citta’ in cui vivo , fin dal XVIII secolo  i cosiddetti Marcatori   imprimevano le immagini sacre sulla pelle dei pellegrini in visita alla Santa Casa.

Venivano utilizzate delle tavolette di legno di ulivo con incise in bassorilievo   delle immagini  religiose raffiguranti simboli della cristianita ‘  (Madonna Lauretana con Bambino, cuore dei sette dolori, San Francesco, Immacolata Concezione, Crocifisso etc) come matrice . Il tatuaggio veniva eseguito con un ago a tre punte legato con un filo ad un manico di legno. Con quest’ultimo si incideva la pelle lungo il  tracciato del disegno  per poi passarci sopra un inchiostro color indaco  che penetrava all’interno della ferita fissando cosi’ l’immagine in maniera permanente.

Oltre alle immagini religiose venivano eseguiti anche simboli profani (ancora, cuori legati , fiorellini etc).

Da questa nostra  affascinante storia ho riprodotto  gli stampi il piu’ fedele possibile agli originali  ma in ottone (materiale facilmente sterilizzabile e adatto alle norme igieniche attuali) per esegure il tatuaggio manualmente con tecnica Hand Poke  piu’ vicina possibile all’antica tradizione.

Chiunque fosse interessato  ad avere un pezzo di storia del tatuaggio marchigiano/italiano puo’ trovare tutte le informazioni nella sezione contatti.

IL TATUAGGIO E’ L’ESPRESSIONE DELL’ANIMA